B i o g r a f i a

Veneziano di nascita e milanese di adozione, ho iniziato la mia formazione artistica nel 1980 frequentando diversi seminari e laboratori per la formazione dell'attore tra le città di Venezia, Bologna e Milano.

Tra i miei insegnanti più amati ricordo la compianta Alessandra Galante Garrone.

Al Pacino ha detto: <<Mi sento più vivo in un teatro che in qualunque altro posto...". Io la penso allo stesso modo. E' per questo, forse, che ho  precocemente abbandonato gli studi alla facoltà di Scienze Politiche di Padova, avvertendo troppo forte il richiamo di ciò che avevo capito di voler fare veramente "da grande".

E così nel  1986 ho firmato il mio primo contratto di scrittura con una cooperativa teatrale di Venezia diretta da Giuseppe Emiliani. Con quest'ultimo sono seguiti lunghi anni di gavetta e sodalizio artistico e sotto la sua direzione ho portato in scena fra gli altri "Il barbiere di Siviglia" di Beaumarchais, "Creditori", di A. Strindberg, "Variazioni sull'anatra", di D. Mamet,  "Sogni di Franz", da F. Kafka.
Nel corso degli anni ho collaborato con il Teatro Stabile del Veneto, con la Compagnia del Teatro Carcano di Milano,  con il Teatro Stabile di Bolzano, con lo Stabile di Catania, con Nuova Scena-Teatro Stabile di Bologna, con il Piccolo Teatro di Milano, portando in scena testi goldoniani,  grandi classici e testi di drammaturgia contempranea. Tra questi "Una delle ultime sere di Carnovale" di C. Goldoni ,"La Guerra", di C. Goldoni, "La bottega del Caffè", di C. Goldoni, "Ifigenia in Tauride", Di J.W. Goethe e ancora "Il Trionfo dell'amore" di Marivaux, "Edipo", da Sofocle, "Peccato che sia una sgualdrina", di J. Ford,  "Vestire gli ignudi", di L. Pirandello,  "Tutto su mia madre", di Samuel Adamson (da Almodovar), "La fiaccola sotto il moggio", di G. D'Annunzio, "Elektra", di H. Von Hofmannsthal. Sono stato diretto, tra gli altri, da G. Emiliani, L. Squarzina, L. De Fusco, J. Lassalle, M. Bernardi, L. Pasqual, L. Muscato, S. Sinigaglia, C. Rifici. Mi piace lavorare anche davanti alla macchina da presa in fiction tv, cinema e spot pubblicitari. E domani...? Io penso che il domani dovrà portarmi ancora tante cose da imparare, altrimenti...chi si diverte più...? 
 
All pictures and video are copyrighted